Le tagliatelle possono essere leggere o addirittura dietetiche ed essere gustose da leccarsi i baffi al tempo stesso?

 

A breve lo scopriremo!

Via avevamo già anticipato che quest’estate sarebbe stata piena di sorprese, abbiamo iniziato con gli Gnocchi Sardi al Grano Arso che hanno avuto un successo eccezionale, molti ristoratori ne sono rimasti entusiasti e hanno deciso senza alcun indugio di metterli nel menù del proprio ristorante.

 

Noi non possiamo che essere felici di questo risultato frutto della nostra convinzione che la pasta artigianale può essere apprezzata sotto molti punti di vista, tra cui quello della scoperta (o come nel caso degli gnocchi sardi, della riscoperta) di alcune farine particolari.

Alla Scoperta di Nuovi Orizzonti

Ormai da qualche anno ci siamo imbattuti nel provare nuove ricette di pasta all’uovo e senza uovo tirando fuori dei veri e propri capolavori a partire dai semplici

  • Tonnarelli: spaghettoni acqua e farina diventati ormai un cavallo di battaglia.

 

Fino ad arrivare alla tagliatella speciale per eccellenza,

 

  • I nostri Scerritielli: una tagliatella spessa aromatizzata all’aglio e prezzemolo che ha fatto innamorare ogni chef che ha avuto il piacere di utilizzarlo.

 

Passando per i nuovissimi anche se ormai stranoti

 

  • Fregolozzi: delle tagliatellone corte aromatizzate con basilico fresco e senza uovo.

 

Ma non volevamo fermarci qui.

 

La richiesta di paste più leggere e digeribili è sempre maggiore, quindi ci siamo trovati a studiare un modo per ottenere una pasta artigianale “dietetica” mantenendo un gusto eccezionale.

 

Dopo lunghe ricerche e anche alcuni fallimenti, siamo arrivati non ad una ma bensì a DUE soluzioni.

 

Non sapendo quale delle due scegliere, le abbiamo prese entrambe! 😀

Tagliatelle all’uovo Integrali

tagliatelle estate

 

Sì, è vero le tagliatelle integrali non sono un’invenzione, già erano presenti nel mercato, ma queste sono le tagliatelle integrali Pasta della Pesa, e se ci conosci almeno un po’ sai che le nostre non sono tagliatelle comuni, ma sono di qualità superiore, un bene di pregio.

 

Quel pregio che abbiamo messo anche negli ingredienti che ci hanno permesso di creare questo prodotto.

 

La farina che abbiamo utilizzato è la farina “Petra 3”, una farina speciale a basso contenuto di amido e ricca di fibre e vitamine. A rendere particolare questa farina e i prodotti con i quali viene lavorata è il fatto che il chicco di grano viene macinato (a pietra come suggerisce il nome) per intero mantenendo tutte le sue proprietà benefiche.

 

Per ogni tipo di informazione più tecnica riguardo questo tipo di farina vi invito a visitare il sito del Molino Quaglia, il mulino da dove ci riforniamo per questa particolare farina.

Questo è il link—> www.molinoquaglia.org/

 

-In altre parole: mangiare di gusto mantenendo la linea-

Le Tagliatelle Dimagranti

tagliatelle ai fagioli

 

Non sazi nell’avere finalmente trovato la tagliatella gustosa e leggera, abbiamo deciso di proseguire il nostro percorso di ricerca.

 

Le nozioni acquisite erano molte, ma l’illuminazione ci è arrivata quando ci siamo imbattuti in un menù fantastico. Quello di Villa Crespi, il ristorante dello Chef stellato Antonino Cannavacciuolo!

 

In uno dei suoi variopinti e deliziosi menù, lo chef di Cucine da Incubo e Masterchef, propone una tagliatella impastata con i fagioli!

 

Con i fagioli? Sì esatto!

 

Presi dalla curiosità e dalla voglia di scoprire, abbiamo voluto approfondire all’istante,.

 

Alla fine abbiamo scoperto che la farina di fagioli molto difficile da reperire, (per noi è stata un’impresa suprema) ha un’infinità di benefici per il nostro organismo:

 

  • È senza glutine, quindi molto più digeribile.
  • È ricca di proteine sane (quelle derivanti dai legumi).
  • È ricca di vitamine B, indispensabili energizzanti naturali per il nostro organismo.
  • È ad alto contenuto di sali minerali (fosforo, potassio, ferro, calcio e magnesio).
  • È ricca di fibre, aumentano quindi il senso di sazietà e contrastano l’assorbimento degli zuccheri.
  • Ha un bassissimo indice glicemico, caratteristica essenziale per la dieta da chi è affetto da diabete.

 

Dopo innumerevoli test andati male per via dei tagli della farina, abbiamo finalmente trovato la quadratura del cerchio e siamo riusciti a trovare la formula perfetta.

 

Prima di annunciare un prodotto, tutti noi qua dentro facciamo sempre tanti assaggi (una delle parti più belle del nostro lavoro).

Alla prova finale, abbiamo consumato una quantità media di 200 grammi a testa di tagliatelle e il risultato finale è che eravamo leggeri e super soddisfatti!*

 

*Una porzione base è di 100/110 grammi

 

Che dire MISSIONE COMPIUTA.

 

Una Spremuta di Gusto

tagliatelle al limone

 

Arriviamo all’ultima tappa del nostro tour all’insegna della prova costume.

 

Un nostro carissimo cliente ristoratore ci ha chiesto una tagliatella aromatizzata al limone. Noi cerchiamo sempre di accontentare i nostri clienti e renderli sempre fieri di noi, quindi non potevamo deluderlo!

 

Ci siamo messi al lavoro e abbiamo creato la tagliatella richiesta.

 

È sorto però un problema… La tagliatella ci è piaciuta tantissimo!

Super gustosa, delicata e che si sposava alla perfezione con il nostro sugo bianco mare!

 

Così di punto in bianco, anche se non era nei nostri progetti, l’abbiamo accolta nella famiglia Pasta della Pesa.

Se hai un ristorante di pesce ti invito a provarla subito, ti innamorerai all’istante proprio come noi!

 

Pronti per la Prova Costume?

tagliatelle d'estate

Bene siamo arrivati al capolinea di questo nostro tour all’insegna delle nuovissime tagliatelle estive Pasta della Pesa, se non le hai ancora provate, affrettati, l’estate incombe.

 

Leave a Reply